Dicono di me…

    • recensione ernesto petti su mtgliricaUn Ballo In Maschera – Di rilievo il Renato di Ernesto Petti dalla voce tornita e di grana bellissima. Figura nobile e accento curato. Forse gli si dovrà concedere qualche anno per approfondire l’aspetto più “sanguigno e drammatico” del ruolo, ma il fraseggio mai forzato, la proiezione ampia e ben sostenuta ed il colore di autentico baritono sono di primissimo ordine. (mtglirica.com)

 

    • recensione ernesto petti su iteatridellestUn Ballo in Maschera – Notevolissimo, per materiale e per presenza scenica, il baritono Ernesto Petti, assai giovane e dotato in natura di una voce rigogliosa e squillante. Molto concentrato nell’aria “Eri tu che macchiavi quell’anima”, è lecito attendersi da lui una progressiva maturazione che lo porterà, con studio e perseveranza, ad imporsi sulle scene e non solo italiane.  (Andrea Merli – Teatri dell’est e non solo)

 

    • recensione ernesto petti su mtgliricaLa Traviata – Teatro lirico di Cagliari – Ernesto Petti è un baritono nobile che si presenta con un fraseggio appropriato ed una tecnica solida e sicura che supporta una voce importante. La figura è bella e l’interprete accorato e partecipe. (mtglirica.com)

 

    • recensione ernesto petti su operaclickErnesto Petti con suoni asciutti, sostenuti e di colore cupo rende molto abilmente la determinazione, la durezza e la perfidia di Paolo Albiani. Impressionanti le lunghe frasi cantate con protervia nell’ultimo incontro con Fiesco, a pochi passi dalla bipenne. (operaclick)